Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il 20 gennaio scorso, una Circolare (n. 3677/C) che prevede una particolare procedura semplificata di riconoscimento per le startup innovative a vocazione sociale (dette SIAVS). In realtà già con l’articolo 25, comma 4, del Decreto Legge 179/2012 – convertito con Legge 221/2012- le SIAVIS venivano considerate al pari delle più “commerciali” startup come realmente innovative ma in più veniva loro riconosciuto un particolare valore sociale, anche sulla base delle indicazioni del Decreto Legislativo 155/2006.
Oggi dunque, ancor più consapevoli che le imprese ad alto contenuto tecnologico possono impattare sul benessere della collettività, è stata prevista una procedura più flessibile per il riconoscimento dello status di SIAVS. Essa consiste principalmente in un’autocertificazione con cui l’impresa dichiara di operare in via esclusiva in uno o più dei settori contemplati dalla circolare e di perseguire una finalità d’interesse generale, impegnandosi a dare evidenza dell’impatto sociale così prodotto.